Integratori

Tribulus Terrestris

Il â € œTribulus terrestrisâ € "è un integratore alimentare molto discusso per i suoi possibili effetti fisiologici nel corpo. Sorprende l'ignoranza e la mancanza di consapevolezza degli assidui consumatori, soprattutto, del campo sportivo professionale e della palestra. Finora, né i suoi effetti collaterali né le sue controindicazioni sono ben definiti e non è stato dimostrato che migliorano le prestazioni fisiche.

"Con il Tribulus terrestris al 100% delle capsule aumenterai forza, crescita e recupero muscolare, oltre a migliorare il sistema immunitario, cardiovascolare e sessuale. Grazie ai suoi principi attivi naturali, è possibile aumentare naturalmente i livelli ematici di testosterone fino al 40%, il che si traduce in più massa muscolare, più forza e più recupero ".

Questo annuncio è uno dei tanti che appaiono su Internet dedicato alla commercializzazione del prodotto di cui sopra. Sebbene, in apparenza, siano tutti vantaggi, vengono contate le proprietà benefiche che si suppone siano estrapolate dagli studi effettuati su animali da esperimento (ovini e suini) e le prove eseguite sull'uomo in campo sportivo. Al momento attuale delle indagini, non è grave o rigoroso considerare che le persone noteranno gli stessi benefici senza conseguenze.

Effetti infondati

L'uso di integratori a base di erbe per migliorare le prestazioni fisiche è comune a tutti i livelli dello sport, dagli atleti professionisti ai sollevatori di pesi in palestra. Gli atleti li prendono per migliorare la loro resistenza nelle pratiche a lungo termine (atletica, ciclismo, canottaggio, nuoto, danza, sci di fondo, alpinismo o alpinismo) o per indurre ipertrofia muscolare e forza (sollevamento pesi, lotta, lancio del disco o giavellotto).

In ogni caso, lo scopo è quello di migliorare le prestazioni fisiche. La scelta di "Tribulus terrestrisâ € "risponde alla presunta capacità di aumentare sia la produzione che l'azione del testosterone. Poiché questo ormone maschile ha effetti anabolici, il consumo dell'erba si tradurrebbe in un aumento della massa muscolare e della forza fisica. Tuttavia, dopo aver rintracciato Pubmed, il più grande database accreditato sugli studi scientifici, solo tre studi analizzano scientificamente il consumo di tribulus con il miglioramento della massa muscolare e forza negli atleti.

Il â € œTribulus terrestrisâ € "è incluso nel gruppo di aiuti ergogenici considerati pericolosi dall'Agenzia mondiale antidoping.

Studi sul Tribulus

Nella ricerca condotta dalla School of Exercise Science and Sport Management, presso la Southern Cross University di Lismore (New South Wales, Australia), è stato valutato l'effetto sulla forza e sulla composizione corporea dei giocatori d'élite della lega. rugby, dopo cinque settimane di integrazione con l'erba durante l'allenamento preseason. Il consumo di 450 mg / die di estratto di "T. terrestrisâ € in quel tempo - quello stimato dai laboratori per ottenere risultati -, non ha prodotto i benefici attesi né nella massa muscolare magro, né in forza né nella concentrazione di testosterone nelle urine.

I ricercatori del Dipartimento di Salute e Performance Umane dell'Iowa State University (Ames, USA) hanno ottenuto risultati simili, non riscontrando un miglioramento nell'adattamento alla resistenza tra il gruppo di atleti che hanno assunto il supplemento con 750 mg di â € œT. terrestrisâ € (e altre erbe con presunta azione androgenica) durante le otto settimane in cui il processo è durato.

In un altro studio americano, condotto dal Human Performance Laboratory dell'Università del Nebraska, è stato anche confermato che l'integrazione con il "Tribulus terrestris" non migliora la composizione corporea o le prestazioni negli esercizi di resistenza, proprio l'opposto delle promesse che sono pubblicizzati

Aiuto ergogenico pericoloso

Nel 2000, Luke R. Bucci, di Weider Nutrition International a Salt Lake City (Utah, USA), ha pubblicato un rapporto sui potenziali effetti o con solide prove scientifiche di un vasto elenco di erbe comunemente usate. allo scopo di migliorare le prestazioni. Tra i più usati c'erano: ginseng cinese, coreano e americano, ginseng siberiano, efedra cinese ("mahuang"), ashwagandha ("Withania somnifera"), yohimbe ("Pausinystalia yohimbe"), fungo Cordyceps (â € Cordyceps sinensisâ €), beta-sitosterolo e altri steroli e â € œTribulus terrestrisâ €. Per la maggior parte delle piante, ad eccezione di ginseng, l'autore non ha trovato il rigore scientifico in relazione agli effetti promessi, quali proprietà adattogene anti-stress, aumento della forza e della forza muscolare, effetto anabolico e aumento delle prestazioni.

Questo esperto nella ricerca sugli aiuti ergogenici (che stimolano l'esercizio fisico e migliorare le prestazioni) per lo sport, non ha trovato nei risultati degli studi con â € œTribulusâ € "un'affidabilità che giustifica il suo uso. Come spiegato, gli ipotetici meccanismi fisiologici derivano da studi sperimentali con animali, mentre i dati con gli esseri umani sono scarsi, quindi non ci dovrebbe essere alcuna estrapolazione dei risultati.

Sulla stessa linea, le informazioni che emergono dal documento di posizionamento â € œNutrizione e prestazioni sportiveâ €, approvato dall'American College of Sports Medicine, l'American Dietetic Association e Dietitians of Canada, pubblicato nel febbraio 2009. In esso è chiaro che il "Tribulus terrestris" è incluso nel gruppo di aiuti ergogenici considerati pericoloso dall'Agenzia mondiale antidoping (WADA) I principi attivi discussi sono i flavonoidi e, in particolare, la loro alta concentrazione di saponine. Il suo consumo è controindicato in caso di patologia renale, epatica, così come durante la gravidanza, a causa della sua possibile azione sugli ormoni anabolici.

Senza studi sicuri e affidabili

Le prove con odori o altri prodotti che fanno parte della categoria degli aiuti ergogenici dovrebbero essere fatti da estratti standardizzati. È inteso come il modo sicuro per valutare gli effetti dello stesso composto, applicato a diverse dosi e in diverse discipline sportive.

Uno studio più completo non solo analizza gli effetti fisici del supplemento misurati come prestazioni, forza, resistenza e recupero, ma tiene conto anche di altri parametri come le differenze nella composizione corporea, i cambiamenti neuromuscolari, le concentrazioni ormonali, sbalzi d'umore, ecc. Si distingue, quindi, la facile disponibilità di integratori a base di erbe e il loro consumo ricorrente, anche se ci sono poche sperimentazioni cliniche che hanno sperimentato la maggior parte di loro all'interno del campo sportivo.

Video: Tribulus Terrestris. Funziona davvero come boost per il testosterone? (Ottobre 2019).

Загрузка...